Il mappamondo delle canzoni

C’è uno studio di design di Londra, che ha creato un mappamondo molto particolare. Al posto delle nazioni, delle regioni e delle città, ha titoli di canzone legate al Paese o alla città di riferimento. Si tratta di canzoni per lo più straniere, con una grande influenza dei grandi classici rock. Per designare gli Stati Uniti? “Born in the U.S.A” di Bruce Springsteen, c’è un omaggio a David Bowie con “China girl”. Non mancano London Calling dei Clash per indicare Londra.
Non mancano titoli ironici. Sulla Libia non si trovavano brani quindi l’hanno chiamata “Land of confusion” dei Genesis. Non sappiamo se i Libici se la sono presa. E L’Italia come l’avranno chiamata? A voi scoprirlo.

Post navigation

Lascia un commento