Il Blog Reflex

: riflessioni sui fatti … o riflessi che scaturiscono dai fatti.

di Roberto Marsicano

Articoli correlati Reflex
  Sono del ’47, ultimo anno buono per i maschi, poi il genere è andato solo peggiorando mentre le. Donne invece miglioravano a vista d’occhio.
  Forse sara’ stato efffetto del pulviscolo radiottivo delle bombe su nagasaki e hiroshima che, portato dai venti dell’est nelle nostre insalate, avrà scalzato, dal gia deboluccio cromosoma Y, tutti geni buoni.
  Sono nato a Taranto per caso ho vissuto a Napoli per anni finchè non ne ho avuto abbastanza di una città che pretende troppo e non da mai niente come quelle donne che la loro bellezza, purtroppo eterna, la vendono cara e al miglior offerene del momento che sarà fatto contento per un attimo e fesso per sempre!
  Per ora vivo a Milano, una cità “facile” come una cafocella in libera uscita fra le sfavillanti luci di negozi griffati dove è d’uopo e obbligatorio darsi e anche in maniera variegata.
Dove sarò in futuro? si vedrà. Vediamo dove mi porteranno gli eventi, le voglie e le possibilita’.
  Mi sono sempre occupato di informatica, settore dove sono finito per caso e che è stato sempre consono alla mia cultura e psicologia forse perchè non sono un ingegnere e quindi guardo a cosa automatizzare con l’occhio di chi deve togliere compiti idioti dalle mani degli umani e infilarli in un pezzo di ferraglia che, asininamnte, farà (bene) cose che prima erano l’orgoglio di greggi di mezzemaniche e dei loro capufficio-pastori, sempre a caccia di pecore nere da reprimere e pecorelle smarite da insidiare.
  Mi sono laureato in scine politiche perchè è l’unica laurea che dà una formazione completa per un manager e il mio successo nella professione ha queste basi culturali dove si sono anche affastellati centinaia di libri che spaziano dalla letteratura alla storia, dalla saggistica alla ftantascienza che è, alli fine, la lettura che più mi ha formato anche se, nel suo anticipare tutto quello che accade oggi e oltre, mi ha tolto ogni entusiasmo per le novità, cose sconate che “devono” accadere e di cui m’interessa il solo impatto su quella sfoglia di cipolla che è il cervello dell’uomo.
  Mi sono sempre raccontato storiie prima di addormentarmi, forse per compensare favole mai ascoltate, e oggi ne scrivo libri visto che vista e pazienza non mi concedono più di costruire e dipiengere soldatini.
  Politicamente sono un giacobino, forse l’ultimo rimasto, uno che ritiene la rivoluzione, periodica più che permanente, quale elemento storico assolutamente necesario di rinnovamento di una società.
Un po’ come “nella fuga di Logan”.
  Sono un cinefilo per tradizione di famiglia e, come tutti nella mia famiglia, guardo i film da solo perchè un film non è uno spettacolo condivisibile così come non lo è un libro o un sudoku.
  Parole crociate e sesso si possono fare in due, guardare un film è sempre una forma di autoerotismo.

Lascia un commento